tarformluna2

Ambiente, nel 2021 la moto elettrica sostenibile.

News

tarformcaferacer_luna

tarformscramblerfinal

tarformlunadesignedtarformaware2

E’ una start up statunitense ad aver ideato e prodotto la moto elettrica sostenibile.
La Tarform è completamente nuova e sarà disponibile sul mercato solo nel 2021.

Niente cambio e niente frizione, si ruota solo l’acceleratore.

Il cambio avrà 3 modalità di guida, la moto si potrà caricare a una presa domestica o a un caricabatteria di livello2.

Previste nel listino 2 edizioni:
Corsa o Scrambler allo stesso prezzo.

Quanto costerà? 24.000 dollari Usa che corrispondono per adesso al cambio attuale a circa a 20.400 euro.

Possibilità aggiunta per acquisire la moto:
finanziamento a 400 dollari al mese.
Potete fare due calcoli da soli.

Le novità tecniche maggiori: il pacco batteria può essere aggiornato via via che la tecnologia avanza nel tempo.
Così come la carrozzeria che potrà seguire le nuove tecnologie.

I componenti con i quali è stata realizzata:
telaio in alluminio biodegradabile, poi fibre di lino, e fibre di ananas, mango e mais per la parte della sella e delle plastiche che avvolgono la moto elettrica sostenibile.

C’è una fotocamera dietro la sella che rileva i movimenti retrostanti che finiscono sul display del manubrio.

La frenata è rigenerativa, l’accensione senza alcuna chiave e solo a combinazione.

E’ previsto anche un radar che rileva i punti ciechi e una vibrazione della sella avvertirà che sono in vista altri veicoli.

Le consegne solo nel 2021, ma occorre la prenotazione.

L’ultima notizia secondo le nostre informazioni in nostro possesso:

un’azienda toscana è assai interessata a un accordo con la start up Usa che produce la moto per diffonderla in Toscana e in Italia.

Il contatto è stato già avviato, ma non ancora concluso, secondo i bene informati.

a cura della redazione Arga Toscana

Fonti: tarform.com, e Riviste moto online.

Seguici anche sui social: FacebooktwitterlinkedintumblrmailFacebooktwitterlinkedintumblrmailby feather Grazie!

Lascia un commento

*