image

Il dg del Consorzio Vino Chianti Classico Giuseppe Liberatore: “2015 annata coi fiocchi”

News

Grande la soddisfazione del direttore generale del Consorzio Vino Chianti Classico, Giuseppe Liberatore, per la vendemmia 2015 che, come garantisce intervistato da Arga Toscana, sarà di qualità superiore oltre al fatto che quest’anno le vendite sono state le più alte degli ultimi 20 anni.

Come sta andando quest’anno il Chianti Classico?

“Stiamo vivendo una situazione ottimale, ci apprestiamo infatti a chiudere questo 2015 come l’anno delle maggiori vendite degli ultimi 20 anni. Raggiungeremo circa 38-39 milioni di bottiglie; siamo in una situazione di stabilità del prezzo, una diminuzione delle giacenze, con mercati in crescita e soprattutto una vendemmia favolosa. Tutti questi elementi ci lasciano ben sperare per il futuro del Chianti Classico. Avremo una produzione quantitativamente inferiore quest’anno rispetto all’anno scorso perché ci attesteremo attorno a 270mila ettolitri, quindi 36 milioni di bottiglie, ma avremo una qualità superiore. Questo ci aiuterà a far apprezzare sempre di più le nostre tipologie. Sta crescendo infatti molto la nostra “Gran Selezione” che è la nostra tipologia di vertice di Chianti Classico, e siamo assolutamente soddisfatti della performance della Riserva, che continua a rappresentare oltre il 25% del nostro prodotto sul mercato e a livello di fatturato, cioè di volume, ormai tocca il 40%”.

Quali sono i paesi dove avete maggiore mercato?

“Nord America sicuramente, ma abbiamo ottimi segnali anche in Europa, con Germania e Inghilterra che hanno ripreso a tirare e, non ultimo, l’Italia dove abbiamo rinnovato l’interesse sui nostri prodotti nei vari segmenti di mercato”.

.

Stefania Guernieri

Seguici anche sui social: Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmailby feather Grazie!

Lascia un commento

*