Tavolo relatori conferenza Vinci

Il Cavallo di Leonardo a Milano il 14 ottobre. Tra Vinci e Regione Lombardia una sinergia fino al 2019

News

Ne sta parlando tutto il mondo. Il cavallo di Leonardo che lascerà Vinci per approdare in piazza Città di Lombardia e diventare un simbolo di Expo è destinato a rappresentare il giusto elemento per una valorizzazione culturale e territoriale globale che porterà turisti in Lombardia e a Vinci.

Scelte lungimiranti frutto di programmazione e di “saper fare” se si pensa che tutta l’operazione avrà un costo di solo 40 mila euro, di cui la metà coperti da sponsor: 20 mila euro per la regione Lombardia, nessun costo per il comune di Vinci. Ma in cantiere c’è molto di più: una sinergia culturale e turistica che porterà tutto d’un fiato al 2019, anno in cui ricorrono 500 anni dalla scomparsa di Leonardo da Vinci.
“È con soddisfazione e un pizzico di
emozione che posso annunciare che, da mercoledì 14 ottobre, per  la durata di sei mesi, il Cavallo di Leonardo sarà in piazza Città di Lombardia, sede istituzionale di Regione Lombardia, per essere ammirato dai lombardi e dai tanti turisti che ancora oggi  stanno affollando la nostra Lombardia”. Così l’assessore alle  Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia, Cristina Cappellini, durante la conferenza stampa di presentazione del  progetto ‘Cavallo di Leonardo in piazza Città di Lombardia‘ che si è svolta a Vinci (Firenze) presso la Biblioteca Leonardiana.
Una sinergia virtuosa quella che si è stabilita destinata ad andare ben oltre l’Expo e da cui scaturisce, frutto di quel bagaglio di relazioni importanti che contribuiscono a rimettere in moto l’Italia e che è la prima e più importante eredità della manifestazione universale. Concetto anche espresso recentemente dall’assessore della Regione della Lombardia con delega a Expo Fabrizio Sala.

Il sindaco di Vinci Giuseppe Torchia ha parlato di come questa operazione contribuisca al posizionamento alto della città e del territorio in merito ai flussi turistici, ricordando come anche negli Stati Uniti, a partire dalla Pennsylvania, ci sia molto interesse sull’iniziativa. Per questo alla cerimonia inaugurale a Milano sarà inviata la scultrice Nina Akamu.

Il ‘Cavallo di Leonardo in piazza Città di Lombardia’ – ha sottolineato anche l’assessore Cappellini – si pone come  primo obiettivo, quello di valorizzare a Milano, con un ponte ideale con Vinci, la figura straordinaria di Leonardo, che rappresenta uno dei giganti della nostra storia artistica che la città di Milano e la Lombardia hanno avuto la fortuna e l’onore di ‘adottare'”.
In questo ponte fatto di sinergie, programmazione e intelligenza si sono impegnate anche le associazioni di categoria dei giornalisti di Arga Toscana (rappresentata dal vicepresidente Fabrizio Mandorlini) e Arga Lombardia (rappresentata dal presidente Fabio Benati) per legare attorno al Cavallo di Leonardo la valorizzazione dei territori e dei prodotti agroalimentari ed enogastronomici della due regioni. Appuntamento a Milano il 14 ottobre. Con Expo e dopo l’Expo.

.

.

Fabrizio Mandorlini

.

 La conferenza stampa

La conferenza stampa1

Relatore

Cavallo di Vinci

Albero della Vita Expo

.

Seguici anche sui social: Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmailby feather Grazie!

Lascia un commento

*