MARCHIO CORIPRO 2015

Olivo, accordo Uncem Toscana e Coripro per la tutela e il rilancio

News

PESCIA – È stato siglato nei giorni scorsi da Uncem Toscana e Co.Ri.Pro di Pescia (Consorzio per la certificazione volontaria dell’olivo) un accordo per la tutela e il rilancio del patrimonio olivicolo.

Alla firma il presidente Uncem Oreste Giurlani e il presidente Co.Ri.Pro Mario Pacini alla presenza dell’assessore regionale all’agricoltura Gianni Salvadori. L’accordo assume particolare rilevanza alla luce del nuovo Programma di Sviluppo Rurale che orienterà per i prossimi sette anni la politica agricola regionale.

Con questo accordo – ha spiegato Pacini – Uncem e Co.Ri. Pro si impegnano a contribuire alla riqualificazione del materiale olivicolo nelle aree collinari e montane ad alto valore ambientale e paesaggistico della Toscana. Le azioni – ha aggiunto Pacini – mireranno a favorire il mantenimento del sistema produttivo atto da una parte a conservare dinamicamente il tipico paesaggio olivicolo toscano (anche con necessari ricambi delle piante che hanno perso vigoria) e dall’altra a favorire una redditività in linea con i valori degli olii extravergine toscani con marchio DOP e IGP. Una serie di interventi, quindi, a presidio, prevenzione, controllo e rilancio produttivo di un sistema, indispensabile presupposto per lo sviluppo sociale economico e culturale di aree di per sé altrimenti relegate in realtà residuali”.

In un momento come quello attuale dove la produzione dell’olivo è in forte crisi, specialmente in questo ultimo anno – ha detto il presidente di Uncem Toscana e sindaco di Pescia Oreste Giurlani – questo protocollo assume un valore ancora più grande perché da un lato valorizza l’olivo di Pescia, prodotto di eccellenza locale, dall’altro rafforza una filiera in grado di produrre economia e occupazione. Un’eccellenza che valorizzeremo anche in funzione di Expo di Milano – chiude Giurlani – che dedicherà il mese di ottobre proprio all’olivo”.

L’iniziativa ha ottenuto il plauso dell’assessore regionale Salvadori, che dopo aver sottolineato l’importanza del settore olivicolo per la Toscana, ha ricordato lo sforzo fatto in Toscana per l’attuazione del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2014 che ha visto una capacità di spesa pari a 148 milioni, risorse impegnate sui territori e in grado di garantire alle imprese agricole e agroalimentari della Toscana una mole di finanziamenti di importanza strategica. Per gli anni 2014-2020 il nuovo strumento di programmazione porterà in Toscana complessivamente 961 milioni di euro, un piano fondamentale per la crescita della competitività e dello sviluppo delle zone rurali toscane”.

CORIPRO – OLIVI DI PESCIA

Consorzio per la Certificazione Volontaria dell’Olivo.

Aziende associate al 31 dicembre 2014: n. 10

Olivi prodotti a Pescia: 2,5-3 milioni l’anno.

Olivi prodotti dalle aziende associate a Coripro: 1,5-1,8 milioni l’anno.

Stima della produzione olivicola pesciatina: 8-10 milioni di euro.

Valore della produzione delle aziende associate Coripro: 5-7 milioni di euro.

Forza lavoro delle aziende associate Coripro: 60-90 unità, più indotto.

Varietà di olivo prodotte dalle aziende del Coripro: n. 150, le principali toscane, italiane, mediterranee.

Le principali varietà pesciatine (Frantoio, Leccino, Moraiolo, Maurino, Pendolino) sono considerate internazionali, perché le più utilizzate al  mondo, in quanto le più adatte – in particolare Leccino e Frantoio – a produrre un olio extravergine di oliva di qualità superiore. Ottimo anche dal punto di vista salutistico.

Il Coripro ne dispone in esclusiva con la certificazione Virus esente (esente da tutti i virus dell’olivo), che ne garantisce la varietà, la provenienza, la tracciabilità (ogni piantina dispone di un cartellino identitario, rilasciato dal Ministero dell’Agricoltura).

Dal 2015 il Coripro dispone in esclusiva di altre 8 varietà toscane (Correggiolo, Grappolo, Leccio del corno, Olivastra seggianese, Piangente, Rossellino cerretano, San Francesco, Madremignola),  certificate Virus Esente, alcune delle quali particolarmente adatte per i moderni impianti superintensivi.

ACCORDO UNCEM CORIPRO

Seguici anche sui social: FacebooktwitterlinkedintumblrmailFacebooktwitterlinkedintumblrmailby feather Grazie!

Lascia un commento

*