verdure-prodotti-ortofrutticoli

Ridurre lo spreco alimentare in cucina, si può fare. Ecco le mosse

News

Come ridurre lo spreco alimentare in casa in quattro mosse

In cucina, si sa, non si butta via niente e si cerca sempre di ridurre lo spreco alimentare in modo intelligente. Le soluzioni per lo spreco alimentare e tutti i consigli su come non sprecare cibo ci arrivano dalle nonne, ma anche dai grandi chef che negli ultimi anni si sono impegnati per alleggerire il pianeta da sprechi, rifiuti e produzioni di sostanze tossiche. Le soluzioni per lo spreco alimentare esistono anche a livello domestico e in pochi semplici gesti potrete fare bene a voi, al portafoglio e all’ambiente. Sono 5 le mosse per ridurre lo spreco alimentare

Spreco alimentare: soluzione numero 1

La cucina degli avanzi è il primo modo per ridurre lo spreco alimentare. Ogni cosa che avanza a tavola può essere riportato in cucina per dare vita a nuove ricette. C’è l’esempio della pasta che può diventare una frittata o del prosciutto cotto avanzato che può trasformarsi in un delizioso ripieno per crespelle. Le carni avanzate dalle grigliate, ma anche dal bollito, possono diventare basi per ottimi ragù o per ripieni di tortelli e ravioli. Lo stesso vale per le verdure e per il pesce, ma quest’ultimo spinatelo bene.

Come non sprecare cibo: soluzione numero 2

Anche voi rosolate l’aglio per varie ricette e poi lo eliminate? È una buona abitudine, ma l’aglio rosolato non buttatelo via, usatelo per aromatizzare l’olio. Mettetelo in infusione dentro l’oliera e lasciatelo per qualche ora. Otterrete un olio profumatissimo per la grigliata di carne o per favolose ricette di pesce.

Ridurre lo spreco alimentare: soluzione numero 3

L’acqua è il bene più prezioso che abbiamo e per questo dovrebbe essere usata con consapevolezza, sempre. L’acqua di cottura delle verdure potrà essere usata per creare emulsioni e maionesi o, in alternativa, per l’impasto di pane e pasta fresca.

Spreco alimentare: soluzione numero 4

Avanza il pane in tavola? Fatelo indurire dentro sacchetti di carta e poi frullatelo insieme alle erbe aromatiche essiccate. Otterrete così una deliziosa panure per dare croccantezza ai primi piatti di pasta o per gratin indimenticabili.

Come ridurre lo spreco alimentare: alcune soluzioni
Cucinare con gli avanzi
Creare oli aromatizzati
Utilizzare le acque di cottura
Dare nuova vita al pane avanzato

a cura redazione Arga Toscana

Fonte. Claudia Concas

Seguici anche sui social: FacebooktwitterlinkedintumblrmailFacebooktwitterlinkedintumblrmailby feather Grazie!

Lascia un commento

*