Carne-cruda

Toscana e Veneto si sfidano alla migliore battuta di carne al coltello

News

FIRENZE – Domenica 7 giugno al Mercato Centrale di Firenze si svolgerà una sfida a colpi di Chianina IGP “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale” e “Vitellone ai cereali Qualità Verificata”.
Dalle ore 12 alle ore 14.30, una giuria composta da giornalisti della stampa agricola della Toscana e del Veneto, cittadini ed assaggiatori ufficiali, dovranno valutare sapore, tenerezza, colore e gusto della carne battuta al coltello, presentata al naturale e su crostini, condita con un filo d’olio extravergine di oliva ed un pizzico di sale.

Due i macellai in gara: il Maestro Macellaio Bruno Bassetto di Treviso, reduce dalla recente nomina a testimonial della carne veneta Qualità Verificata, con investitura ufficiale ad Eurocarne 2015 di Verona, con spada e coltello impugnati dal Governatore Luca Zaia, e il Maestro Macellaio Enrico Ricci, che a Trequanda, a Siena, gestisce una macelleria storica, aperta nel 1895, tramandata di padre in figlio, da quattro generazioni, all’insegna della carne bovina di pura razza Chianina, marchio IGP, punta di diamante del Consorzio del Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale.

I due maestri macellai diranno il taglio di carne prescelto all’inizio della gara e dovranno preparare 200 crostini in meno di un’ora, che saranno serviti alla giuria su piatti numerati, per non svelare la provenienza della carne.
Comunque vada sarà una grande festa ed a vincere saranno gli allevatori che ogni giorno, con il loro lavoro, rispettando il benessere animale ed alimentando con materie prime pregiate i bovini, forniscono la buona carne e le necessarie proteine per crescere in modo corretto bambini ed adulti.
Una prova dell’utilità e qualità della carne bovina per una sana e corretta alimentazione, arriva dall’Avis di Cremona che, recentemente, ha scritto agli oltre 5.700 associati che “nell’ultimo anno, analizzando gli esami del sangue, è stato rilevato un progressivo aumento dei donatori carenti di ferro” e, continua il comunicato, “vi ricordiamo che i cibi più ricchi di ferro, utili al vostro organismo, sono le carni rosse”.
Vegani e vegetariani vanno rispettati ma vanno rispettati anche gli onnivori perché il tema dell’alimentazione non è una “religione” ed anche le “piramidi alimentari” possono essere “rovesciate” se ognuno mangia la giusta dose di cibo, senza trascurarne alcuna e senza eccedere, accompagnando i piaceri della dieta mediterranea con una sana attività fisica, magari passeggiando in campagna e, perché no, visitando gli allevamenti e parlando con gli allevatori, per scoprire quanto amore e quanta passione dedicano ai loro animali.

Domenica 7 giugno sarà inoltre il trionfo anche dei marchi distintivi della qualità: da una parte la Chianina certificata IGP “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale” allevata secondo il relativo disciplinare di produzione e dall’altra il Vitellone ai cereali, allevato secondo il Disciplinare Qualità Verificata, marchio istituzionale, registrato dalla Regione Veneto per distinguere le produzioni di qualità.

Al termine della gara, nell’area verde del Ristorante Tosca del Mercato Centrale di Firenze, verrà presentato ufficialmente l’aperitivo “Carne & Bollicine”, ideato da Unicarve, che ha messo assieme la bontà della battuta di carne al coltello, su crostino croccante del Piave, con pizzico di sale e un filo d’olio extravergine Dop del Garda dei Fratelli Turri, accompagnato delle bollicine del Prosecco Valdobbiadene DOCG dell’Astoria vini, sponsor ufficiale del Giro d’Italia 2015.

 

Stefania Guernieri

Seguici anche sui social: Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmailby feather Grazie!

Lascia un commento

*