verdure

Spesa sostenibile per verdura e frutta d’agosto

Enogastronomia, News

Quando si tratta di spesa di stagione significa anche fare una spesa sostenibile. La frutta e verdura di stagione di agosto ha una lunga lista fatta di sapori, colori e proprietà preziose per l’organismo. Frutta e verdura di agosto non possono mancare in frigorifero per preparare pinzimoni, primi piatti estivi, contorni sfiziosi e piatti vegan belli da vedere e buoni da mangiare.

Le verdure di stagione di agosto sono ricche di vitamine e sali minerali utili al nostro corpo; contengono molta acqua, elemento fondamentale soprattutto nella stagione calda e sono veloci da preparare perché solo una breve cottura ne preserva tutte le proprietà.

Agosto e le verdure di stagione
Siamo nel mezzo dell’estate e con il caldo è necessario fare il pieno di energia e dare freschezza a tutti i piatti.

I colori e le varietà della verdura di stagione di agosto stimolano l’appetito che, con l’afa, viene meno. Come per la verdura di stagione a luglio, anche ad agosto i protagonisti sono pomodori, peperoni, melanzane e tanti altri cibi ricchi di vitamina C. Tutti i nutrizionisti sostengono che per avere una dieta sana ed equilibrata è necessario assumere 5 porzioni al giorno di frutta e verdura di colore diverso: nel mese di agosto c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Carote
Diciamocelo, tra tutti gli ortaggi la carota è la più snobbata. Dolce e versatile, la carota è in realtà un ortaggio universale. Rientra in tantissime preparazioni di base, pensate al soffritto e alla vita triste a cui saremmo costretti se non esistesse. La carota fa spesso parte delle ricette, ma quasi mai è la protagonista (pensiamo ai brodi o alle marinate ad esempio). Eppure questa è una specie nobile, che merita di essere valorizzata. Perché? Prima di tutto perché è estremamente economica e poi perché contiene tutte le vitamine, in particolare quella A (beta-carotene). Ottimi sono i suoi benefici su pelle e vista, contiene sali minerali e ha virtù galattogene. In Italia abbiamo anche delle Igp come la carota dell’Altopiano del Fucino e quella novella di Ispica. La maggior parte delle carote che troviamo sui nostri mercati provengono da terre fertili a tendenza sabbiosa del Ravennate e del delta del Po. Lo scarto è zero, i benefici infiniti: mangiamo più carote!

Ecco qualche abbinamento con la carota: anice, cannella, cardamomo, cocco, cumino, manzo, nocciola, mela, sedano.

Trovate qui una deliziosa ricetta estiva di polpo e carote

Lenticchie
Legumi alla base dell’alimentazione degli antichi romani, le lenticchie sono ricche di proteine, calcio e ferro, soprattutto se abbinate ai cereali. Minuscole e pregiate sono quelle di Castelluccio di Norcia Igp, che si pagano a caro prezzo, ottime anche quelle di Colfiorito. Molte delle derrate secche arrivano sulle nostre tavole da terre lontane con una filiera difficilmente rintracciabile. Preferite il prodotto nazionale, magari Igp, che è senz’altro garanzia di qualità.

Qui la ricetta delle lenticchie in umido ideale per l’inverno, ma se portata in tavola fredda diventa un ottimo piatto estivo.

Patate
Insieme a mais e fagioli hanno sfamato intere generazioni di contadini europei dopo la scoperta dell’America. In Italia sono arrivate tardi, circa alla fine del XIX secolo e ad oggi non potremmo più farne a meno. La patata è una fonte preziosa di vitamine del gruppo B e di sali minerali come il potassio. È molto nutriente grazie al suo alto contenuto di amidi, ma è meno ricca di proteine rispetto ai cereali. La troverete al mercato tutto l’anno, ma per rispettare il ciclo vitale della specie sarebbe meglio consumarla dalla tarda estate alla primavera. Le specie che troviamo oggi sono poche e quasi tutte di origine olandese. Ricordate che quelle a pasta gialla sono le migliori per la frittura, per la cottura al vapore e al forno poiché contengono carotene. Tra le varietà pregiate c’è quella rossa. Per gnocchi, purè, sufflè e crocchette preferite quelle a pasta bianca.

Ecco qualche abbinamento con le patate: acciughe, arachidi, agnello, black pudding, foglie di coriandolo, pollo, tartufo, sedano, formaggio con crosta lavata, caviale.

Scoprite qui i trucchi per 4 ricette con le patate

Ravanelli
Teneri e dolci, i ravanelli (o rapanelli) sono adatti al consumo a crudo e sono una delle verdure di stagione ad agosto. Tagliate i rapanelli sottili e metteteli nelle insalate o per decorare, con una punta di colore e un tocco croccante, tartare e piatti freddi di pesce e di carne. Sembra impossibile, ma appartenendo alla famiglia delle Brassicaceae, il ravanello è cugino di broccoli e cavoli. Del ravanello si mangia la radice tonda o cilindrica e può essere di colore rosso o bianco. Contiene poche calorie, ma compensa con un alto apporto di vitamine e sali minerali. Nel corso degli anni si è persa la sua caratteristica piccantezza ed è per questo che il consiglio è quello di preferire quelli del contadino.

Voglia di hamburger gourmet? Provate questo hamburger con salsa tartara, ketchup e ravanelli.

Sedano
Compagno inseparabile della carota (appartengono entrambi alla famiglia delle Apiaceae), del sedano si consuma la sola costa, croccante e carnosa che troviamo sul mercato verde o bianca perché sottoposta alla pratica dell’imbianchimento che lo rende più dolce. Se volete mangiarlo crudo preferite quello bianco, quello verde invece usatelo come verdura aromatica per insaporire salse e minestre.

Ecco qualche abbinamento con il sedano: arachidi, frutti di mare, noce moscata, rafano, formaggio fresco, tartufo, uovo.

Verdure di stagione ad agosto: l’elenco
Riassumendo, ecco tutti gli ortaggi e le verdure di agosto da comprare e mangiare in questo mese estivo:

Carote
Peperone
Lenticchie
Melanzane
Piselli
Pomodori
Zucchine
Ceci
Scalogni
Cetrioli
Cipolle
Fagiolini
Fagioli
Patate
Aglio
Ravanelli
Sedano
Lattuga
Biete
La frutta di agosto
La frutta di agosto è quella tipicamente estiva che vede protagonisti indiscussi ciliegie, fichi, fioroni, albicocche e meloni. Tutta frutta zuccherina, coloratissima e ricca di vitamina C e sali minerali.

Consumatela cruda in insalata, nelle macedonie e nei gelati oppure fatene preziose confetture da consumare in autunno e nella stagione fredda, quando avremo tutti voglia di un po’ di estate.

Frutta di stagione ad agosto: l’elenco

Ciliegie
Albicocche
Pesche e nettarine
Susine o prugne
Meloni
Angurie
Fichi
Fioroni
Piccoli frutti rossi

A cura redazione Arga Toscana
Fonte: Claudia Concas

Seguici anche sui social: FacebooktwitterlinkedintumblrmailFacebooktwitterlinkedintumblrmailby feather Grazie!

Lascia un commento

*