tartufi-cercat

The Truffle Hunters, i cercatori di tartufi sono adesso un film, i racconti e le storie dei protagonisti

News

tartufi-cerca

tartufi-trfolaio

Steven Spielberg diresse un film “Alla Ricerca dell’Arca Perduta”, ora anche per il tartufo siamo lì.

Ci sono persone disposte a spendere tanti soldi per acquisire un tartufo bianco ed è come se entrassero in quel mondo magico e straordinario. Gregory Kershaw è il regista di “The Truffle Hunters” film codiretto con Michael Dweck che sarà presentato in anteprima al Festival di Torino dal 20 al 28 novembre.

E’ un film che racconta la vita dei cercatori di tartufi, dalla mattina alla sera, fino alla vendita dell’oro bianco.

I due registi raccontano di un mondo fatto di segreti, quasi fiabesco. I due hanno impiegato un anno a girare le immagini, conoscere i cercatori di tartufi e farseli un pò amici.
Guadagnare poco a poco la loro fiducia non è stato facile.

E’ stato inventato anche un modo per non disturbare la loro quotidianità.

E’ stata piazzata una telecamera all’interno delle loro case. Insomma quasi un reality.

Il film che è anche documentario in qualche modo descrive un mondo quasi stravolto dai cambiamenti climatici e dall’avidità delle nuove generazioni di cercatori.

C’è di tutto: dalla moglie che cerca di convincere l’anziano marito ad non andare di notte a cercare tartufi, oppure le scene che vedono protagonista un cercatore e il suo cane che cenano assieme e si parlano.

Oppure l’uomo che in punto di morte, pur pungolato, non rivela i luoghi “probiti per gli altri” e che solo lui conosce.

Si continua con il broker che fa affari, le vendite fatte al calar della sera.

C’è l’ultimo aspetto, i cani da tartufo.

Non sono trattati come gli animali domestici. Sono al pari degli uomini cercatori.

Forse anche di più.

a cura redazione Arga Toscana

Fonti: Associazioni tartufai, Il Venerdi, Magazine Agricoltura

Seguici anche sui social: FacebooktwitterlinkedintumblrmailFacebooktwitterlinkedintumblrmailby feather Grazie!

Lascia un commento

*