sfida veneto toscana

Una sfida a colpi di carne

Enogastronomia

FIRENZE – La sfida si è giocata tutta nel piatto. Ed è stata una finale che nulla aveva da invidiare alla finale di Champions League. Il Vitellone ai cereali di qualità verifica ha incontrato la Chianina certificata IGP.

A confronto sono scesi in campo per il Veneto il maestro Bruno Bassetto di Treviso e per la Toscana Enrico Ricci, discendente dei macellai di Trequanda di Siena dal 1895.
La prova, svoltasi al Mercato di San Lorenzo a Firenze, ha messo a confronto due diverse filosofie di preparare la carne battuta al coltello, servita in contemporanea, con e senza condimento. In accompagnamento un ottimo Corderié Astoria Prosecco Superiore di Valdobbiadene docg dal perlage fine e persistente.
Ai giornalisti enogastronomici del Veneto (Arga Veneto) e della Toscana (Arga Toscana) il compito di scegliere con tanto di scheda da compilare. Sono seguiti gli strozzapreti con un sontuoso ragù toscano e per finire, la sfida doppia tra due diversi tipi di tagliate. In abbinamento un indovinato Cecchetto, Raboso del Piave 2011.
La sfida è finita quasi alla pari, con il Veneto che sul rush finale ha strappato la vittoria alla Toscana di pochi punti, ma l’apprezzamento totale all’iniziativa ha fatto stabilire agli organizzatori che la partita si rigiocherà.

La sfida della carne nel piatto continua.

 

sfida carne al coltello 1

 

sfida carne al coltello 2

 

sfida carne al coltello 3

 

sfida carne al coltello4

 

sfida carne al coltello 5

 

sfida carne 6

 

sfida carne 7

 

 

sfida carne 8

 

 

sfida carne 9

 

sfida carne 10

 

sfida carne 11

 

sfida carne 12

 

 

 

Seguici anche sui social: Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmailby feather Grazie!

Lascia un commento

*